Job Act 2016: assunzioni agevolate
February 23, 2016
L’uso del contante nel 2016
March 9, 2016

La professione e le competenze trasversali

E’ evidente come oggi le persone che operano all’interno di ogni realtà professionale come titolari, collaboratori, dipendenti o tirocinanti debbano possedere e manifestare competenze adeguate ai loro compiti e soprattutto competenze trasversali in campi correlati.
Non sempre i saloni, hanno la dimensione o la lungimiranza per addestrare adeguatamente il personale; spesso inoltre la formazione esistente è troppo generica e non ricalca le modalità lavorative diventando anziché un aiuto un ulteriore ostacolo a migliorare le proprie prestazioni di lavoro.
Ma il punto è che oggi non solo serve formazione e addestramento più prontamente assimilabile sulle competenze di tipo tecnico ma necessita anche sviluppare ed affinare direttamente alcune competenze che nel nostro sistema educativo tradizionalmente non si ritiene di poter né di dover insegnare.
Oggi è invece importantissimo che le persone che operano a qualsiasi livello all’interno di un’attività imprenditoriale abbiano un alto potenziale, siano sempre pronte al cambiamento e abbiano eccezionali capacità di comunicazione e di problem solving.
Queste attitudini, in altri sistemi educativi vengono insegnate, un esempio su tutte, nelle università inglesi un aspirante avvocato potrà frequentare un corso di public speaking (corso per imparare ad essere un bravo oratore in pubblico).
Ecco allora come diviene importante aprire le proprie conoscenze a quelle che vengono chiamate competenze trasversali, direttamente correlabili alla propria professione.
Quali sono le più utili per una realtà professionale?
• le tecniche di ascolto e la capacità di interpretare la comunicazione non verbale; sviluppare adeguate capacità di analisi e risoluzione dei problemi. Saper ascoltare e accompagnare il cliente verso la scelta congeniale.
• la capacità di prendere decisioni efficaci, anche e soprattutto in condizioni più delicate.
• tecniche di sviluppo della creatività, come la conoscenza dei meccanismi emotivi che costituiscono un sicuro vantaggio nella ideazione di proposte e soluzioni.
• le tecniche di persuasione e comunicazione sono altrettanto importanti per poter prestare efficacemente i propri suggerimenti alla clientela. Spesso il consiglio non viene seguito perché non lo comunichiamo bene.
• la gestione dello stress, la comprensione e la gestione del cambiamento sono basilari per capire e non arrendersi mai ad un mondo in continua trasformazione.
• la gestione delle riunioni, la creazione e la gestione di un team di lavoro con la capacità di motivare, delegare, fungere da coach e valutare gli altri sono altrettanto indispensabili se vogliamo ben operare all’interno di una squadra di più grandi dimensioni.
Infine, ultima ma non ultima, l’imprenditorialità intesa come la capacità di cogliere le opportunità e di leggere i bisogni delle persone trasformandole in occasioni di business. Provate a pensare se il proprio salone potesse contare su titolari e collaboratori tutti dotati di tali capacità, ne nascerebbe insuperabile.